Castiglion Fiorentino village borgo Arezzo Valdichiana Val di Chiana aretina
since 28.07.2020 13:06
N/A
[  INFOS CONTACS RESERVATIONS ]

  Suggestion 251292         visits 1383

  • panorama borgo di Castiglion Fiorentino Arezzo charming town toscana tuscany.jpg
  • Porta Torre del Cassero tower borgo di Castiglion Fiorentino Arezzo charming town toscana
  • Torre del Cassero tower borgo di Castiglion Fiorentino Arezzo charming town toscana
  • Borgo di Castiglion Fiorentino città delle 50 chiese Arezzo Valdichiana charming town
  • crostini neri aretini.jpg
  • Panzanella Aretina pane toscano pomodori cetrioli cipolla.jpg
  • Pappa al pomodoro aretina piatto tipico aretino ricetta aretina Arezzo typical dishes
  • acquacotta zuppa di funghi piatto tipico aretino ricetta aretina Arezzo typical dishes
  • Bistecca con acciugata piatto tipico aretino ricetta aretina Arezzo typical dishes.jpg
  • Bistecca di chianina con osso Tuscany Steak piatto tipico aretino ricetta aretina Arezzo

 Video

In Castiglion Fiorentino everything is either up or down. The peak is more like a pimple head and everything else is on the side.
Located between Arezzo and Cortona, it is renowned for the Etruscan archeological site and for the nine arch loggia, overlooking the valley, constructed by Vasari in 1513.

Castiglion Fiorentino is an ancient village, very popular among the Etruscans and during the Roman era, which has kept its medieval walls almost entirely intact, dominated over by the Cassero fortress. It’s no coincidence that in the village piazza archaeologists have discovered a sacred area dating back to the 5th century BCE.
In the Pinacoteca, or art gallery, located in the Church of Sant’Angelo, precious pieces of jewellery from the 13th century and some fine paintings by Margarito, Taddeo Gaddi, Bartolomeo della Gatta and Giorgio Vasari are conserved.
The 16th-century loggia in front of Palazzo Comunale has a balcony which makes for the perfect place to look out and enjoy views of the Val di Chio, between the Valdichiana and the Valtiberina.
Equally remarkable is the underground Civic Museum of Archaeology and Excavation, found within the Palazzo Pretorio.

Driving from Arezzo to Cortona, take a break in this picturesque walled town crowned with its Cassero, a bulky medieval fortress with panoramic views of the Val di Chiana from both its grassy green grounds and atop its half-ruined tower, the Torre del Cassero. Next door, the Museo Archeologico is a well-put-together archaeological museum incorporating medieval prison cells and the subterranean remains of a 6th-century-BC Etruscan temple and an Etruscan house from the late 4th century BC.



Castiglion Fiorentino è un comune italiano in provincia di Arezzo in Toscana.
Quando si parla di Castiglion Fiorentino vengono subito in mente la svettante Torre del Cassero cinta da mura medievali, i suoi monumenti e le sue chiese, il Sistema Museale ricco di opere d’arte di ogni epoca, le feste e le tradizioni, ma anche il paesaggio della campagna, la Val di Chiana e la Val di Chio.

La città di Castiglion Fiorentino sorge su di un colle a 342 m s.l.m., 17 km a sud-est di Arezzo.
Delimitata a est dai Preappennini, l'area comunale si estende in parte sulla Valdichiana e sulle alture ad essa prospicienti, in parte comprende quasi l'intero bacino della Val di Chio includendo anche la porzione superiore della valle del fiume Nestore, mentre una piccola sezione si estende sui territori di testata del torrente San Chimento, tributario al Cerfone e quindi al Tevere, al di là del valico della Foce (578 m s.l.m.)
Il territorio confina con i comuni di Arezzo a nord, Cortona a est e a sud, Foiano della Chiana a sud-ovest e Marciano della Chiana a ovest.
Nella piana alluvionale della Valdichiana scorre il Canale Maestro della Chiana, nel quale confluiscono vari corsi d'acqua a regime torrentizio, tra i quali l'Esse, il Mucchia (che formano l'Allacciante dei Rii Cortonesi) e il Canale di Montecchio Nuovo.

Castiglion Fiorentino è un borgo storico situato nella Val di Chiana aretina.
Di antichissima origine, è stato assiduamente abitato prima dagli etruschi e poi in epoca romana.

Proprio nel piazzale del paese degli scavi archeologici hanno portato alla luce un’area sacra databile al V secolo a.C.
Si conserva quasi intatta la cinta muraria medievale dominata dal Cassero.
La città, sorta su una collina che si protende isolata tra la valle del Clanis e la valle di Chio, si è sviluppata nei secoli favorita dalla sua posizione strategica.
Il centro antico, situato sulla fascia di cerniera tra i territori delle poleis di Arezzo e di Cortona, dominava sia i percorsi diretti verso il nord che gli itinerari di collegamento trasversale verso la valle del Nestore e l'alta Valtiberina.
Le indagini condotte nel 1988 hanno determinato l'identificazione di un oppidum etrusco, fiorente soprattutto tra l'età arcaica e quella ellenistica, dimostrando l’origine di un vero e proprio centro etrusco.
Il borgo medievale è inoltre insignito della Bandiera Arancione del Touring Club.

Castiglion Fiorentino è una splendida città situato nella Toscana Orientale tra Cortona ed Arezzo, nel cuore della Val di Chiana, in una splendida posizione geografica.

Castiglion Fiorentino In auto:
- Autostrada del Sole A1, uscita al casello di Val di Chiana e Monte San Savino
- Passo della Foce per la Valtiberina
- Da Arezzo SS71 Umbro - Casentinese
- Passo della Montanina per Città di Castello.
Castiglion Fiorentino Servizi Pubblici:
Castiglion Fiorentino è servito dal tronco ferroviario Firenze - Roma e da servizi Autobus da Arezzo e dalle cittadine vicine.

Il Museo Archeologico raccoglie ed espone la storia di Castiglion Fiorentino e del suo territorio, attraverso una raccolta dei reperti e un sistema didattico multimediale.
Grande risalto la ricostruzione di una porzione del tetto del santuario etrusco e numerose testimonianze di questa civiltà. 
Chiesa di S. Angelo al Cassero
Durante i lavori di restauro all’interno dell’edificio, nella Cripta sono stati scoperti diversi allineamenti murari caratterizzati da grossi blocchi squadrati pertinenti alla cinta muraria etrusca risalenti al IV sec. a.C. Sono stati rinvenuti reperti di era etrusca con bucchero, ceramica grigia e vernice nera e un importante urna cineraria con iscrizione etrusca risalente al terzo s.a.c.
Pinacoteca comunale
La Pinacoteca ha sede nella Chiesa di S. Angelo risalente al XII sec., nella ex sacrestia e nel cosiddetto «Coro delle monache».
Al suo interno sono presenti numerose oreficerie di interesse artistico, come la duecentesca Croce Santa di manifattura francese e il busto di Sant’Orsola degli inizi del XIV secolo. Nell’area dedicata alle opere pittoriche sono presenti un frammento di una Maestà trecentesca di Taddeo Gaddi del 1328 ca., San Michele Arcangelo del 1480 ca. e le Stigmate di San Francesco del 1486, opere di Bartolomeo della Gatta.
Torre del Cassero
La Torre del Cassero fu ricostruita durante la dominazione perugina del XIV sec. e attualmente, grazie al suo campanile, caratterizza la città. E’ possibile salire fino alla cima, in modo da poter beneficiare della bellezza paesaggistica della Val di Chiana e della Val di Chio.
Museo della Pieve di San Giuliano
La vecchia Pieve di San Giuliano è l’attuale sede del museo parrocchiale, situato accanto alla nuova Collegiata. Sono esposti dipinti e tavole del XV e del XVII sec., un affresco raffigurante il Compianto su Cristo di Luca Signorelli, un Battesimo di Cristo di Scuola robbiana.

Abitato fin dalla preistoria, il territorio castiglionese conobbe un primo periodo di fioritura con l'epoca villanoviana e il suo nucleo abitato si sviluppò già a partire dal VI secolo a.C. Gli Etruschi apportarono una prima bonifica alla Val di chiana, traversata all'epoca dal fiume Clanis che scorreva nel senso opposto dell'attuale Canale Maestro e costituiva un'importante via d'acqua navigabile.
Nell'area castiglionese restano a testimonianza di tale periodo numerosi reperti archeologici, tra cui il celebre Deposito di Brolio, rinvenuto nel XIX secolo nell'omonima frazione, e costituito da una grande quantità di bronzetti.
Giunti i Romani, questi decisero di sfruttare la fertilità della zona per il fabbisogno alimentare dell'Urbe.
Ma con l'impero di Augusto il panorama cambiò radicalmente: tra le cause delle piene del Tevere che di tanto in tanto allagavano Roma fu reputato il Clanis, che era affluente del Paglia, a sua volta tributario del fiume romano. 


Get insights and insider tips What to see best hidden gems in italy.
Vacation in Castiglion Fiorentino Arezzo Ideas travel tips for your next holiday in Castiglion Fiorentino Arezzo  sights in Castiglion Fiorentino Arezzo
Siti selezionati per scoprire Castiglion Fiorentino Arezzo  Cosa vedere a Castiglion Fiorentino Arezzo  Siti turistici per Castiglion Fiorentino Arezzo  informazioni turistiche

http://www.prolococastiglionfiorentino.it/

https://it.wikipedia.org/wiki/Castiglion_Fiorentino

http://www.incastiglionfiorentino.com/

https://www.visittuscany.com/it/localita/castiglion-fiorentino/

https://www.lonelyplanet.com/italy/tuscany/castiglion-fiorentino

https://www.lonelyplanet.com/italy/tuscany/castiglion-fiorentino/top-things-to-do/a/poi/1325117

https://www.visittuscany.com/en/destinations/castiglion-fiorentino/

https://www.settemuse.it/viaggi_italia_toscana/arezzo_castiglione_fiorentino.htm

https://www.e-borghi.com/it/borgo/Arezzo/128/castiglion-fiorentino

Condizioni Meteo a Castiglion Fiorentino Arezzo - Weather Conditions Local Weather Forecasts in Castiglion Fiorentino Arezzo

https://www.ilmeteo.it/meteo/Castiglion+Fiorentino

https://www.meteogiuliacci.it/meteo/castiglion-fiorentino


Where to stay in Castiglion Fiorentino Arezzo ? - Dove soggiornare a Castiglion Fiorentino Arezzo ? - ¿Dónde alojarse Castiglion Fiorentino Arezzo ?
Hotels Castiglion Fiorentino Arezzo online booking reservations by Booking.com & Welcometuscany.it
https://www.booking.com/city/it/castiglion-fiorentino.it.html?aid=1774244


Luoghi del gusto a Castiglion Fiorentino Arezzo ristoranti osterie trattorie e locali tipici a Castiglion Fiorentino Arezzo  dove mangiare a Castiglion Fiorentino Arezzo
Places of taste in Castiglion Fiorentino Arezzo  restaurants in Castiglion Fiorentino Arezzo  where to eat in Castiglion Fiorentino Arezzo

https://www.virgilio.it/italia/castiglion-fiorentino/cat/RISTORANTI_TRATTORIE_ED_OSTERIE.html

https://www.viamichelin.it/web/Ristoranti/Ristoranti-Castiglion_Fiorentino-52043-Arezzo-Italia

https://www.tuttocitta.it/ristoranti/castiglion-fiorentino

https://www.touringclub.it/destinazioni/mangiare/Castiglion%20Fiorentino%2C%20AR


Ricette regionali toscane Castiglion Fiorentino Arezzo  cucina tradizionale aretina piatti tipici aretini prodotti tipici aretini cucina aretina Castiglion Fiorentino Arezzo
cuisine the recipes the typical dishes of Castiglion Fiorentino Arezzo  cuisine recipes of Castiglion Fiorentino Arezzo Tuscany region traditional cuisine of Castiglion Fiorentino Arezzo typical gastronomic specialty in Castiglion Fiorentino Arezzo  typical food in Castiglion Fiorentino Arezzo

Panzanella
E’ il piatto estivo popolare per la sua semplicità fu il cibo apprezzato dalle classi più povere.
In origine era preparata con pane cotto nel forno a legna bagnato e condito con sale, olio extra vergine di oliva, aceto e aromatizzato con foglie di basilico.
Successivamente a questo piatto vennero aggiunti pomodori, cetrioli e la cipolla tagliati a fettine.
Minestra di pane
E’ un piatto molto frequente nel territorio di Castiglion Fiorentino.
Fino a pochi anni fa era preparata dai contadini utilizzando il pane casareccio raffermo, con aggiunta di fagioli, cavolo nero con odore di cipolle e sedano.
Oggi non ha più le sue caratteristiche originali e troviamo la presenza di molte varietà di verdure.
Se prima di consumarla viene riscaldata nel tegame si chiama “ribollita
Pappa al pomodoro
E’ il simbolo della cucina contadina del nostro territorio.
E’ un piatto caldo di mezza stagione, composto da ingredienti semplici.
La nonna consiglia di scaldare poca acqua nel pignatto, aggiungere alcune fette di pane cotto nel forno a legna, i pomodori, il basilico e l’olio extravergine di oliva, salare e far bollire.
Frittata con le vitalbe
E’ un piatto primaverile che si cucinava originariamente in questo periodo dell’anno perché le galline producevano più uova.
Anche le erbe, inoltre, erano utilizzate per arricchire ed aromatizzare i piatti poveri della cultura contadina.
Bistecca di chianina
La chianina è una razza bovina diffusissima nel nostro territorio originariamente utilizzata come animale da lavoro che trainava il carro e l’aratro.
E’ nata più di 2000 anni fa ed oggi è allevata esclusivamente per la carne, molto pregiata e ricercata in tutto il mondo.
La bistecca alla brace viene condita con olio, sale, pepe e rosmarino.
Ciaccia coi ciccioli
E’ un pane che accompagna la colazione ed il pranzo pasquale.
Ocio in porchetta
Gli animali allevati nel pollaio di solito non venivano utilizzati per la mensa familiare in quanto la massaia preferiva venderli al mercato, conservando qualche capo da cuocere nelle occasioni importanti.
La battitura del grano sull’aia era un momento di grande festa, in questa circostanza la massaia portava in tavola l’oca in porchetta cotta al forno.
Oggi come ieri viene condita con aglio, finocchio fresco, sale, pepe e poco olio di oliva.

Le viti e gli ulivi da cui si produce un ottimo vino e un olio di altissima qualità, ne plasmano le colline e ne disegnano il paesaggio.
Castiglion Fiorentino è anche il luogo ideale per gustare ottimi piatti tipici e rilassarsi lungo i numerosi sentieri, in una vacanza all’insegna della natura e del buon cibo.

http://www.prolococastiglionfiorentino.it/proloco-castiglion-fiorentino/enogastronomia/ricette/

http://www.movingitalia.it/castiglionfiorentino/piatti-tipici.html

http://www.incastiglionfiorentino.com/category/ricette

Prodotti tipici del Chianti
Pane toscano DOP
Pane privo di sale a lievitazione naturale, dalla crosta sottile e croccante.
Viene prodotto in Toscana fin dall’antichità, come testimoniano gli scritti di Tito Livio.
Rientra nella preparazione di molti piatti tipici come Panzanella e Ribollita e accompagna egregiamente i salumi toscani.
E’ tutelato dal Consorzio di Promozione e Tutela del Pane Toscano a Lievitazione Naturale.
INSACCATI, SALUMI E SELVAGGINA
Soppressata: è un insaccato di carne suina costituito da frammenti grossolani.
Nei salumifici toscani se ne producono circa 5000 quintali all’anno.
Prosciutto toscano D.O.P.
Salsiccia di cinghiale
Salame Chiantigiano
Lardo di Colonnata
Salame di cinta senese
Prosciutto di cinghiale
Spalla Chiantigiana
Finocchiona o Finocchiata o capocollo senese
Zampone Chiantigiano
CARNE
Bistecca alla fiorentina: è il simbolo della gastronomia toscana. Si ottiene dal Manzo Vitellone di Pura Razza Chianina dagli allevamenti della Val di Chiana, tra Arezzo e Siena. Il taglio deve essere quello della lombata e comprende l’osso che separa la carne di filetto e controfiletto.
Trippa e Lampredotto: vengono prodotti nella provincia di Firenze utilizzando parti dello stomaco bovino.

https://www.chianti.it/enogastronomia/prodotti-tipici/

Price: N/A
Suggestion 251292
Expire in
101 weeks, 6 days
welcometusca
Contacts Availability Reservations Booking Website

 Questions Answers - Login Required

No questions answers have been posted.

Other

< Previous  Next >